Glossario



Prorok (Il profeta), op 49 n. 2

per voce e pianoforte

Musica:
Nikolay Rimsky-Korsakov
Testo: Aleksandr Pushkin
Organico: basso, pianoforte
Composizione: 1897
Edizione: M. P. Belaieff, Lipsia, 1898

Arrangiato anche per voce e orchestra nel 1899

Guida all'ascolto (nota 1)

Oppresso da sete spirituale,
mi trascinavo nel tetro deserto,
e un serafino con sei ali
mi apparve ad un bivio;
con le dita leggere come un sogno
sfiorò la mie pupille,
i miei occhi profetici si spalancarono
come ad un'aquila spaventata.
Egli sfiorò le mie orecchie,
e rombo e suono li colmarono,
e ascoltai il fremito del cielo,
e il volo eccelso degli angeli
e lo strisciare dei mostri sul fondo del mare
e il vegetare dei tralci nella valle.
Egli si accostò alle mie labbra
e mi strappò la lingua menzognera,
dedita a inutili ciarle,
e astuta
e inserì la lingua di un saggio serpente
nella mia bocca irrigidita
con la sua mano destra grondante sangue.
Mi squarciò il petto con la spada
e trasse fuori il cuore palpitante,
e introdusse un tizzone incandescente
nel mio petto aperto.
Come un cadavere giacevo nel deserto
e la voce di Dio mi chiamò:
«Sorgi o profeta e mira e ascolta,
adempì la mia volontà,
va' a percorrere mari e terre,
e accendi col verbo il cuore degli uomini».


(1) Testo tratto dal programma di sala del Concerto dell'Accademia di Santa Cecilia,
Roma, Sala Accademica di via dei Greci, 18 febbraio 1977

I testi riportati in questa pagina sono tratti, prevalentemente, da programmi di sala di concerti e sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note.
Ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.

Ultimo aggiornamento 18 ottobre 2013
html validator  css validator


Questo testo è stato prelevato sul sito http://www.flaminioonline.it ed è utilizzabile esclusivamente per fini di consultazione e di studio.
Le guide all'ascolto sono di proprietà delle Istituzioni o degli Editori riportati in calce alle note e quindi ogni successiva diffusione può essere fatta solo previa autorizzazione da richiedere direttamente agli aventi diritto.